Visitare Bergamo

Bergamo è una città della Lombardia a poche decine di chilometri da Milano conosciuta per la sua bellezza e la sua storia antica ma anche per la particolare laboriosità dei suoi abitanti e la maestria dei suoi operai edili, i famosi “muratori bergamaschi” ritenuti i migliori almeno in ambito nazionale.

Dove è Bergamo

A pochi chilometri da Milano si trova Bergamo, cui si arriva con l’Autostrada in direzione di Venezia ma notevolmente sviluppati sono anche i collegamenti ferroviari. Chi vuole arrivare in aereo, troverà lo scalo di Bergamo Orio al Serio che ha visto un notevole sviluppo nel corso degli anni divenendo presto uno dei principali del nord Italia

Da Orio al Serio partono moltissime rotte che collegano Bergamo al resto del mondo e costituiscono una valida alternativa al più grande e rinomato aeroporto della Malpensa, un po’ più scomodo da raggiungere.

La posizione dell’Aeroporto è particolarmente privilegiata essendo a soli 5 Km dalla città, perfettamente collegato con autobus dedicati anche con le altre principali città del Nord, sebbene, volendo, con una bella passeggiata si potrebbe raggiungere la città di Bergamo anche a piedi, poco più di un’ora a piedi ma perché faticare dal momento che in pochi minuti si può raggiungere Bergamo con uno dei tanti Bus a questo adibiti?

Come è Bergamo

Bergamo sorge su un territorio di pianura, la parte bassa della città e una parte alta distribuita su nove colli, Bergamo alta. Da Bergamo alta attraverso dei cannocchiali turistici posti in posizione panoramica, nelle giornate di aria più trasparente si può vedere Milano.

Bergamo bassa è la parte più residenziale e commerciale mentre Bergamo Alta è la parte storica, antica che mostra al visitatore il maggior numero di edifici e monumenti di interesse turistico.

Sia che arrivi con la tua auto sia che arrivi con il treno o la navetta aeroportuale, approdi a Bergamo nella porzione bassa. Se arrivi con l’auto ti consigliamo di lasciarla in uno dei tanti parcheggi che sono presenti in città bassa.

Per raggiungere la parte di Bergamo alta, puoi prendere un bus, linea 1 o A1 oppure approfittare della bella funicolare che collega le due porzioni della città.

La Funicolare di Bergamo

La funicolare di Bergamo è caratteristica, con i suoi convogli rossi che prestano servizio dal 1987 ma la sua storia è molto più indietro nel tempo. Costruita nel 1887, da allora collega viale Vittorio Emanuele con la Piazza del Mercato delle Scarpe, nella parte alta.

In realtà esiste anche una seconda funicolare inaugurata nel 1912 che parte dalla città alta e che la collega con il Colle più alto, il Colle San Vigilio, di particolare interesse ed utilizzo turistico. Dall’arrivo al Colle si possono percorrere numerosi sentieri in mezzo alla natura.

Le Mura Veneziane

Bergamo alta è circondata da antiche mura le cui prime pietre a costituire la cinta risalgono all’epoca Romana ma poi nel periodo medievale le parti crollate, molte, furono ricostruite.

Bergamo vide anche la presenza di Venezia nella sua dominazione e anche in questo periodo le mura furono rimaneggiate con il risultato che oggi le mura risultano costituite da strati diversi che raccontano la storia di Bergamo.

Piazza del Mercato delle Scarpe

Da questa Piazza in cui arrivi con la funicolare, si dipartono tutte le strade di Bergamo alta, vie strette e in saliscendi piene di piccole botteghe che conservano ancora le antiche insegne.

Rocca Viscontea e Torrione

Arrivi alla Rocca Viscontea attraverso la Via alla Rocca che parte da Piazza Mercato delle Scarpe. Si trova su uno dei colli di Bergamo. La città nel XIV secolo fu conquistata dai Visconti che crearono due cittadelle .

Queste avevano lo scopo di difendere meglio la città dagli attacchi. All’interno della Rocca Viscontea oggi si trova il Museo dell’ottocento mentre nel parco delle Riembranze, sempre all’interno della Rocca si trovano cimeli di guerra come cannoni e Carri armati.

Sempre nella medesima area si trova un torrione che aveva evidentemente la funzione di avvistamento degli eventuali nemici.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *